Sicurezza sul lavoro (OHSAS 18'001)

Nel no­stro set­to­re il ri­schio è ovun­que: quan­do meno ce lo aspet­tia­mo, un at­ti­mo di di­stra­zio­ne e sia­mo coin­vol­ti in un in­ci­den­te. Quan­do poi si è chia­ma­ti ad ope­ra­re in am­bien­ti dif­fi­ci­li, l’e­ven­tua­li­tà che ciò ac­ca­da au­men­ta in modo im­por­tan­te. Con­fron­ta­ti con l’in­for­tu­nio, in modo par­ti­co­la­re se gra­ve, di pri­mo ac­chi­to si cer­ca un re­spon­sa­bi­le ne­gli al­tri e non tro­van­do­lo si de­man­da tut­to al de­sti­no.
No! Per noi ogni in­for­tu­nio ha una cau­sa con­cre­ta e il fato non cen­tra nul­la. L’in­ci­den­te è sem­pli­ce­men­te la con­se­guen­za di un pe­ri­co­lo non vi­sto o igno­ra­to. È per que­sto che le no­stre pro­ce­du­re pre­ve­do­no una va­lu­ta­zio­ne dei pe­ri­co­li già nel­la fase di pre­pa­ra­zio­ne del can­tie­re. In fase ese­cu­ti­va poi, vale una sola re­go­la: da­van­ti al pe­ri­co­lo si dice STOP fer­man­do­si, si met­te in si­cu­rez­za, in se­gui­to si pro­se­gue il la­vo­ro. Que­sta no­stra fi­lo­so­fia d’o­pe­ra­re ri­chie­de uno sfor­zo con­ti­nuo per mi­glio­ra­re, in­no­va­re e sta­re al pas­so con i tem­pi an­che for­man­do co­stan­te­men­te il no­stro per­so­na­le. Per­cor­ren­do que­sta via il no­stro si­ste­ma di si­cu­rez­za è sta­to cer­ti­fi­ca­to se­con­do la nor­ma in­ter­na­zio­na­le OH­SAS 18'001 sui si­ste­mi di ge­stio­ne del­la si­cu­rez­za e sa­lu­te in azien­da.
Azienda Formatrice
toastlab.ch